Esecuzione esami presso punto prelievi di Spino d'Adda: puntualizzazione della cooperativa La Rondine

24/11/2020  - 274 letture     Ufficio tecnico

Sagome di persone

Pubblichiamo la puntualizzazione della Cooperativa La Rondine con riferimento al punto prelievi di Spino d'Adda.

A seguito di numerose telefonate, richieste e una lamentela pervenutaci negli ultimi giorni e vista la pubblicazione su un gruppo social locale di notizie che non rispondono al vero, sono a ricordare quanto segue:

  • il punto prelievi sito presso il centro sociale di via Pascoli è attivo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7.00 alle 9.00 per i prelievi, (accettazione entro le 8.45), e dalle 9.00 alle 10.00 per il ritiro referti;
  • le chiusure del punto prelievi avvengono solo in occasione di festività religiose o nazionali o, in questo anno particolare, se richiesto dall'ospedale;
  • durante il lockdown la chiusura di 1 giorno, se non mi tradisce la memoria, non è dipesa dalla società La Rondine, ma da specifica richiesta del Sindaco dopo necessaria sanificazione dei locali;
  • non è necessario prenotare per accedere all'ambulatorio ed eseguire il prelievo. L' accettazione è diretta se gli utenti si presentano correttamente negli orari di sportello esposti. Gli orari ci sono imposti dall'ospedale e sono obbligati per permettere che la catena di: prelievo, ritiro provette a Spino da parte di corrieri abilitati al trasporto sanitario di materiali biologici e consegna in ospedale dei campioni stessi venga correttamente espletata Non credo sarà mai imposta la prenotazione come a Crema, ma sarà mia premura avvisarvi se accadesse;
  • nessun operatore ha mai negato esami o demandato i pazienti a Crema per l'esecuzione degli esami se non per quegli esami che non possono essere eseguiti nei nostri centri periferici per necessità particolari, (centrifugazione immediata, conservazione a temperature particolari, esami che richiedono provette particolari che sono disponibili solo in ospedale, ecc). In caso di dubbi i cittadini possono telefonare al centro prelievi, preferibilmente tra le 9.00 e le 10.00 quando l'attività di accettazione e prelievo è conclusa, per chiedere informazioni;
  • se un utente si presenta con impegnative prive di esenzione o non correttamente compilate non è possibile per l'operatore modificarle ed è quindi necessario che l'utente richieda una nuova prescrizione al medico di base. In alternativa è possibile eseguirle in autoprescrizione e quindi a pagamento anche se titolari d'esenzione;
  • la pandemia in corso ha purtroppo reso necessario il distanziamento sociale e di conseguenza non è più possibile sostare in più di 4/5 persone nella sala d'aspetto del centro. È stato allestito dal comune un gazebo esterno, dov'è comunque necessario mantenere distanziamento e mascherina. Ci rendiamo conto del disagio,ma non è possibile, per ovvi motivi, trasgredire a questa regola.
  • bambini, donne in gravidanza, disabili o persone in carrozzina hanno la precedenza sugli altri utenti. Non essendo possibile per l'operatrice addetta all'accettazione vedere oltre la porta d'ingresso, utenti con queste problematiche possono farsi avanti e segnalarlo in modo da poter accedere all'ambulatorio ed eseguire i prelievi nel minor tempo possibile;
  • resta l'obbligo di indossare la mascherina correttamente a coprire bocca e naso per l'ingresso in ambulatorio, anche se solo per il ritiro referti, senza toglierla ne abbassarla per tutto il tempo.

Barbara Triassi
Coordinatore locale della cooperativa La Rondine.

Condividi:

Servizio di newsletter

Vuoi essere regolarmente informato sulle attività amministrative?
Iscrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere sempre informato sulle notizie ed eventi...


Premendo il pulsante "Iscrivimi" sarai indirizzato ad una pagina per confermare il trattamento dei dati personali.
torna all'inizio del contenuto